Personaggi

Sauro Tronconi

Sauro Tronconi è un ricercatore in costante evoluzione che, ormai da un ventennio, ha deciso di condividere la sua lunga esperienza e le sue scoperte con gli altri. Attento osservatore e sperimentatore, non si è posto limiti, né culturali, né scientifici, viaggiando alla ricerca di percorsi evolutivi, che lo hanno portato ad attraversare oriente ed occidente e ad incontrare alcuni tra i più significativi personaggi di questo secolo. Figlio dell'occidente, inizia studiando psicologia ma, sentendo la necessità di avere una visione interdisciplinare, si interessa all'antropologia ed alla fisica.
Ha la prima apertura verso le discipline orientali a 21 anni quando, in India, incontra maestri come Osho Rajneesh ed altri, meno famosi ma non meno importanti. In questa occasione, inizia ad elaborare una teoria, nella quale la parte esperienziale, sperimentata dall'individuo, ha un ruolo rilevante nel lavoro sulla presa di coscienza di sé.
Ma ben presto si rende conto che, per una persona cresciuta e formata nell'ambito della cultura occidentale, rivolgersi solo alle discipline orientali è una forzatura, un'azione innaturale e, a questo scopo, approfondisce la conoscenza dell'antipsichiatria, che negli anni '80 si esprimeva con Cooper e Laing, frequenta a lungo i corsi di Lowen, padre e fondatore della Bioenergetica e, successivamente, segue un percorso di psicologia umanistica a Portland, negli Stati Uniti. Sempre in questi anni, ha l'occasione di osservare il fiorire in California della ricerca sulle medicine alternative e la moda New Age. A metà degli anni 80, nel Tibet indiano, ritrova un'antica metodologia di esplorazione della coscienza, metodo chiamato Jatismaran.
Poco dopo, in occidente, entra in contatto con la Disciplina del Reiki e, non soddisfatto di quanto appreso, cerca la vera radice del metodo in Giappone, dove incontra un Maestro Zen, depositario dell'antica disciplina del Reiki-Do, il Rev. Gyo Yakada Hizuguchi, divenendo il terzo Maestro in linea diretta dal 1932. Negli ultimi 15 anni, Sauro Tronconi, unendo tecniche antiche e moderne utilizzate in perfetta sinergia ed affiancate a sistemi originali, ha creato diversi metodi usati e studiati da migliaia di persone, come il Self Awareness Growing Process, il Tibetan Vibration, il Chakra Awareness, per citare i più famosi. Nel 1998 è stato invitato da "The international Institute for bioenergetic" di NY a tenere una serie di corsi e conferenze su questi metodi che mirano allo sviluppo dell'autoconsapevolezza e dell'attenzione partendo da un punto di vista non analitico. Fra i vari percorsi di risveglio delle potenzialità umane, propone anche il percorso del Reiki-Do Giapponese tradizionale, profondamente differente da quello proposto in occidente.
Assieme ad altri collaboratori, ha fondato Espande Institute for the Development of Self-Awareness (Istituto per lo sviluppo dell'autoconsapevolezza) con centri in tutt'Italia, un progetto che ormai da anni coinvolge moltissimi ricercatori in percorsi culturali ed evolutivi. Inoltre, è il promotore di un gruppo di Associazioni Culturali Europee, Espande Inner Human Evolution. Sauro Tronconi non si occupa di esoterismi o guarigioni, ma di realtà oggettiva; i suoi metodi non ci estraneano dalla vita consueta ma, al contrario, traggono linfa vitale ed insegnamento dal vivere quotidiano. Il suo linguaggio è chiaro ed immediato, il suo obiettivo è estremamente semplice: metodi che funzionino, facilmente fruibili e sperimentabili.
Dei seminari condotti da Sauro Tronconi è stato scritto: "lasciano trasparire una profonda conoscenza ed un livello di percezione della realtà decisamente diverso, attraverso un metodo reso magistralmente semplice ed efficace per chi lo sperimenta, conducendo nel pieno della vita e del proprio presente".


di

Le quattordici tecniche Medinamica sono mezzi per sviluppare intelligenza e creatività, strumenti utilizzabili quotidianamente e praticabili da tutti. Un testo che offre strumenti concreti per divenire artefici della propria vita e può essere per il lettore un viaggio di comprensione.

 
 

di

Non c'è bisogno di essere specialisti per intervenire in maniera efficace su di sè e su gli altri e trovare una strada semplice per migliorare la salute e raggiungere il benessere psico-fisico.

 
 

di

I racconti del grande fiume sono riconducibili agli antichi miti, alle parabole e alle fiabe che attraverso storie ricche di simboli permettono al lettore una comprensione della realtà non solo razionale, ma sopratutto emozionale.

 
 

di

Leggete questo libro con semplicità, come se fosse un gioco e lasciate che la vostra mente percorra liberamente i labirinti creati ad arte dall'autore, per farla smarrire. Non si tratta di credere, ma di aprire volontariamente la propria coscienza alla ricerca di una via di evoluzione interiore.

 
 

di

Esiste il destino? Ha senso parlare della società come causa primaria del disagio esistenziale? È davvero possibile il libero arbitrio? Nel corso dei millenni molte voci hanno affermato che la vita è una possibilità, un viaggio per imparare e per andare verso la nostra evoluzione.